Chat with us, powered by LiveChat

Intel: chiusa falla di sicurezza su processori business

falla di sicurezzaIntel rilascia la patch che elimina una falla di sicurezza vecchia di 10 anni riguardante i sistemi business. Permetteva di controllare da remoto i sistemi provvisti di certi processori, operanti su reti a loro volta vulnerabili.

La comunicazione è arrivata ieri da Intel, che imputa il problema alle tecnologie AMT, Intel Small Business Technology e ISM. Gli interessati sarebbero gli utenti facenti uso di sistemi con processori vPro che amministrano da remoto grandi flotte di sistemi. La falla di sicurezza non riguarda quindi gli utenti di sistemi PC consumer. La vulnerabilità è stata classificata come critica, pertanto è stata raccomandata l’immediata installazione della patch.

Dopo l’avvenuta comunicazione si è analizzato il problema più dettagliatamente per capirne i possibili effetti sul mondo reale. Affinché la falla possa essere sfruttata è necessario che si verifichino determinate condizioni. E’ per questo che il servizio AMT non è sufficiente per rendere vulnerabile un sistema. Le aziende che fanno uso di macchine con AMT e LMS abilitati nelle proprie reti dovrebbero rendere prioritaria l’installazione della patch rilasciata.

 

 

Post Correlati